• Berti Group Spa

Fondo grano duro, aiuto per contratti sottoscritti nel 2017


Il Governo ha deciso di concedere un aiuto diretto a favorire il rafforzamento della filiera grano-pasta nazionale rifinanziando la campagna agraria 2017/2018 .

Lo stanziamento del decreto interministeriale 14 novembre 2017 è di 10 milioni di euro per l’anno 2018, 10 milioni di euro per l’anno 2019 oltre le risorse non utilizzate nel precedente decreto interministeriale 2 novembre 2016, valido per la campagna agraria 2016/2017 .

A seguito dell’entrata in vigore del decreto interministeriale 14 novembre 2017, Agea ha emanato le Istruzioni Operative del 1 marzo 2018 per le modalità di presentazione che scade il 15 maggio 2018, insieme alla Domanda Unica dei pagamenti diretti.

Il decreto ha l'obiettivo di:

- sostenere l’aggregazione e l’organizzazione economica dei produttori e della filiera produttiva in modo da favorire le ricadute positive sulle produzioni agricole;

- valorizzare i contratti di filiera nel comparto cerealicolo;

- migliorare e valorizzare la qualità del grano con l’uso di sementi certificati;

- favorire investimenti per la tracciabilità e la certificazione della qualità del grano.

L’aiuto è richiedibile a chi abbia già sottoscritto, direttamente o da cooperative, contratti di filiera di durata di almeno tre anni, entro il 31 dicembre 2017.

I contratti di filiera sottoscrivibili sono classificati da Agea in sei tipologie:

- imprenditore agricolo e industria pastaria;

- imprenditore agricolo e industria molitoria che abbia sottoscritto un contratto con l’industria pastaria;

- cooperativa, consorzio agrario o Organizzazione di Produttori riconosciuta e industria pastaria;

- cooperativa, consorzio agrario o Organizzazione di Produttori riconosciuta e industria molitoria che abbia sottoscritto un contratto con l’industria pastaria;

- imprenditore agricolo, singolo o associato e centro di stoccaggio e/o altri soggetti della fase di commercializzazione che abbiano sottoscritto un contratto con l‘industria pastaria;

- imprenditore agricolo, singolo o associato e centro di stoccaggio e/o altri soggetti della fase di commercializzazione che abbiano sottoscritto un contratto con l‘industria molitoria che ha a sua volta sottoscritto un contratto con l’industria pastaria.

L’agricoltore può stipulare anche più contratti contemporaneamente, per superficie diverse.

Il Contratto di filiera o l‘impegno/contratto di coltivazione sottoscritto dal richiedente l’aiuto deve indicare:

- la superficie a grano duro oggetto del contratto;

- le varietà di grano duro certificata da coltivare;

- le pratiche colturali funzionali al miglioramento qualitativo delle produzioni.

Le varietà devono essere iscritte al Registro nazionale delle varietà o al Catalogo comunitario.

La documentazione da allegare alla Domanda di aiuto deve essere integrata da una copia della fattura di acquisto che indica la categoria e il numero di identificazione del lotto.

L’importo massimo dell’aiuto è di 200 euro per ogni ettaro oggetto del contratto , sia per i contratti sottoscritti nel 2016 con il precedente decreto interministeriale, sia per i contratti di nuova sottoscrizione.

L’aiuto, spettante a ciascuna impresa agricola, è commisurato alla superficie agricola, un’impresa che coltiva 80 ettari di grano duro, anche se tutti con contratto di filiera, percepisce un aiuto massimo su 50 ettari.

Se le richieste sono superiori alla disponibilità di 10 milioni di euro, l’importo erogato sarà ridotto proporzionalmente.

L’aiuto del “fondo grano duro” è per la trasformazione industriale e non alla produzione di grano “da seme”.

L’aiuto è concesso all’impresa nel limite dell’importo massimo di 15.000 euro nell’arco di tre esercizi finanziari, alle condizioni dal regolamnto(UE) n. 1308/2013, relativo agli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti «de minimis» nel settore agricolo.

#cereali #granoduro

22 visualizzazioni

Sede Legale e Operativa

Via dell'Artigianato 37, 37040 Pressana (VR) IT

P.Iva: 00281110239 - SDI: SUBM70N

Sede Operativa

Via Cà Erizzo 8, 35024 Bovolenta (PD) IT

Sede Operativa

Via Adige Superiore 84, 35040 Balduina di S. Urbano (PD) IT

  • Nero Facebook Icon
  • Google Places - Black Circle
  • YouTube - Black Circle

Tel: +39 0442 84044

Email: bertigroup@bertigroup.net

© 2020 BY PLC International Sagl